full screen background image
Search
martedì 29 Settembre 2020
  • :
  • :

ERRATA CORRIGE – Comunicazione n.33 – Applicazione della L.R. 69/2019 e sospensione termini procedimenti

Prot. 1486/2020 Pisa, 2 aprile2020

A tutti gli Iscritti
_Loro Sedi_

Cari colleghi,

In questo momento di emergenza  e di incertezza normativa, raccogliamo
le indicazioni pervenute dal geom. Claudio Belcari, che possono
contribuire alla tutela del professionista .

Vi inviamo :

1-Nota in merito al _Ricorso del Governo contro la legge regionale
69/2019_(vedere allegato) finalizzata alla tutela del professionista ove
applichi una delle 8 argomentazioni della L.R. 69-2019 oggetto di
impugnativa da parte dello  Stato (vedere allegato) su cui pende la
pronuncia della Corte Costituzionale.
Gli 8 argomenti impugnati ad oggi possono essere legittimamente
applicati, tuttavia, sussiste per il futuro  un clima di incertezza
nell’ipotesi di eventuale pronuncia di accoglimento del ricorso, in
quanto non possono essere totalmente escluse problematiche per le
pratiche in corso, per le quali il professionista è opportuno venga
sollevato dal proprio committente da ogni responsabilità, ivi compresa
quella da scongiurarsi della richiesta di risarcimento danni.
Si ritiene che non sia affatto scontata la responsabilità del
professionista per i danni (da dimostrare) conseguenti agli effetti che
sulle pratiche in corso potrebbe determinare la pronuncia di
incostituzionalità di una norma (oggi) vigente. Tuttavia, l’avviso da
inserire nell’incarico è una cautela opportuna , anche se ,
ricordiamoci, che dovremmo essere tutti coperti con  RC Professionale.
L’avviso può anche essere inserito nella corrispondenza o in
documentazione scambiata con il committente, per quanto riguarda le
pratiche in corso.( vedi facsimile inserito nella nota )

2-_ Avviso sulla sospensione dei termini dei procedimenti amministrativi
(e altro) ai sensi dell’art. 103 D.l. 18/2020_
La sospensione dei termini comporta, inoltre, la proroga o il
differimento per un tempo corrispondente dei termini di formazione della
volontà conclusiva nei casi di silenzio significativo previsti
dall’ordinamento.
La proroga della validità di atti e provvedimenti abilitativi in
scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile 2020,(articolo 103, comma 2
del d.l.18/2020).
La proroga fino al 15 giugno riguarda la validità di tutti i
certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti
abilitativi comunque denominati, aventi scadenza tra il 31 gennaio e il
15 aprile 2020, con effetto retroattivo avendo efficacia anche per gli
atti già scaduti tra il 31 gennaio 2020 ed il 17 marzo 2020, data di
entrata in vigore del d.l.18/2020.

Colgo l’occasione per ringraziare il Geom. Claudio Belcari e l’avv.
Gianpietro Dalli che ci hanno inviato e perfezionato le due segnalazioni.

        Un caro saluto

                      La Presidente
         Arch. Patrizia Bongiovanni