CNS e Firma Digitale

Carta nazionale dei servizi

Il CNAPPC, già presente nell’elenco degli Enti Emettitori per Carta Nazionale dei Servizi mantenuto dall’AgID (ex DigitPA), sulla base di una partnership con Aruba SpA, ha attivato un circuito di rilascio CNS per i professionisti iscritti all’Albo Unico Nazionale.
L’ Ordine APPC di Pisa provinciali, aderendo al servizio, può consentire ai propri iscritti di richiedere la CNS e il lettore a costi convenzionati.

La CNS emessa dal Consiglio Nazionale APPC, in formato “smart card”, conterrà i dati anagrafici del professionista unitamente a quelli di iscrizione all’Ordine (Sezione, Settore, Data e Numero d’iscrizione). 

La CNS avrà anche funzioni di sottoscrizione (firma elettronica) poiché conterrà, oltre al “Certificato Digitale di Autenticazione CNS”, un “Certificato Qualificato di Firma Digitale”. Le funzioni di autenticazione e di Firma Digitale, pur essendo contenute nella stessa CNS, sono quindi assolte da due certificati distinti. 

La CNS conterrà la foto dell’iscritto e tutte le informazioni previste dal R.D. 2537/1925 e dal D.P.R. 2001 n. 328/2001 e potrà quindi essere anche usata come eventuale tessera di riconoscimento professionale. 

La CNS avrà al suo interno un’antenna per l’uso della tecnologia “contact-less”

che potrà permettere, mediante l’integrazione di adeguati lettori,  di utilizzare il dispositivo come badge (es: crediti formativi, accesso fisico ad aree riservate).

Riassumendo, la Carta Nazionale dei Servizi rilasciata dal Cnappc potrà essere usata:

per accedere ai servizi delle Pubbliche Amministrazioni (INPS, INAIL, Agenzia Territorio, PCT Processo Civile Telematico, etc);

come documento di riconoscimento a vista nei casi previsti dalla legge;

per apporre timbro e firma a progetti e ad elaborati professionali digitali;

per accedere all’area riservata del portale awn (www.awn.it) che il Cnappc intende attivare;

come badge per la rilevazione presenze ed il controllo accessi nel caso in cui un ente si sia munito dell’applicazione necessaria.

 

 

Importante!
La richiesta della firma digitale dovrà essere inoltrata direttamente dal seguente sito: https://manage.pec.it/Convenzioni.aspx

inserendo come codice convenzione il seguente:

cnappc1579

Gentile iscritto,
La informiamo che abbiamo aderito alla convenzione del Consiglio Nazionale degli Architetti PPC attivando la convenzione  con ArubaPec per l’acquisto del KIT di Firma Digitale, con un processo di attivazione semplice.
Nella speranza di aver fatto cosa gradita vi forniamo i dettagli.

Cosa e’ la firma digitale
La Firma Digitale è l’equivalente elettronico di una tradizionale firma autografa apposta su carta, e il documento in formato elettronico così sottoscritto assume piena efficacia probatoria. La Firma Digitale è quindi associata stabilmente al documento informatico e lo arricchisce di informazioni che ne attestano con certezza l’integrità, l’autenticità, la non ripudiabilità.
L’elemento di rilievo del sistema Firma è rappresentato dal certificato digitale di sottoscrizione che gli Enti Certificatori, rilasciano al titolare di una smart card.
Il certificato di sottoscrizione è un file generato seguendo precise indicazioni e standard stabiliti per legge (al suo interno sono conservate informazioni che riguardano l’identità del titolare, la propria chiave pubblica comunicata, il periodo di validità del certificato stesso oltre ai dati dell’Ente Certificatore ArubaPEC SpA).
Pertanto, l’impiego della Firma Digitale, permette di snellire significativamente i rapporti tra Pubbliche Amministrazioni, i cittadini o le imprese, riducendo drasticamente la gestione in forma cartacea dei documenti, proprio come indicato nelle Linee Guida per l’utilizzo della Firma Digitale, emanate dal CNIPA:
“Esempi tipici dell’utilizzo della firma digitale possono essere ricercati in tutti gli adempimenti da effettuarsi verso le amministrazioni che richiedono appunto la sottoscrizione di una volontà: denunce, dichiarazioni di cambi di residenza, di domicilio, richieste di contributi, di esenzioni a pagamenti a causa del reddito o di altre condizioni particolari, ricorsi, ecc.
Fra privati può trovare un interessante impiego nella sottoscrizione di contratti, verbali di riunioni, ordini di acquisto, risposte a bandi di gara, ecc.
Ancora, la firma digitale trova già da tempo applicazione nel protocollo informatico, nella procedura di archiviazione documentale, nel mandato informatico di pagamento, nei servizi camerali, nelle procedure telematiche d’acquisto, ecc.”
Inoltre, come indicato dall’art. 2 Capo II-Sezione II del Codice delle Amministrazioni Digitali, “l’apposizione di firma digitale integra e sostituisce l’apposizione di sigilli, punzoni, timbri, contrassegni e marchi di qualsiasi genere ad ogni fine previsto dalla normativa vigente”.
Ciò rende lo strumento Firma Digitale indispensabile per molteplici categorie professionali.

Cosa prevede il KIT di ArubPec – prezzi in convenzione

Un Kit per Firma Digitale di ArubaPEC comprende:

1 Smart Card formato Standard ISO-CR80 o Plug-in comprensiva di:

– 1 Certificato di Sottoscrizione (durata triennale)

– 1 Certificato di Autenticazione standard CNS (durata triennale)

– 1 Lettore di Smart Card con interfaccia USB

 

Si elencano le tre tipologie di kit:

– Smart Card: I clienti che sono già in possesso di un lettore possono scegliere la smart card in formato ISO CR-80 (standard carta di credito) ricordando però di verificare la compatibilità del lettore con la nostra smart card.
In particolare possiamo garantire il corretto funzionamento delle nostre carte con i seguenti modelli:

  • Minilector-Eye (lettore da tavolo) della Bit4Id
  • SCR 3310 v2 (lettore da tavolo) della SCM-Micro
  • SCR 3311 (lettore da tavolo) della SCM-Micro

La Smart Card comprende:
– Smart Card formato ISO CR-80  (formato simile al bancomat o carta di credito).
– software di firma, verifica e marcatura temporale scaricabile da sito web

Euro 9,00 + 3 spese di consegna

– Lettore standard: : e’ un puro lettore ed al momento del primo utilizzo su quel pc dovranno essere installati i driver relativi al lettore, alla smart card e poi installato il software ArubaSign. Quindi se avesse la necessita di utilizzare quella firma anche a casa o da un cliente dovrà necessariamente installare tutti i driver come scritto in precedenza. Il manuale ed i driver verranno inviati insieme al kit. Inoltre il lettore e’ un po’ più ingombrate è un po’ più piccolo di un mouse mentre la smart card e’ formato simile al bancomat o carta di credito (tessera). Euro 17,00 + 3 spese di consegna

– ArubaKey: e’ un lettore sempre formato pen drive. MA ha un 1GB di memoria flash e pertanto sopra sono già stati precaricati tutti i software per poter utilizzare la FD. Pertanto al momento dell’utilizzo e’ sufficiente inserire la AK sulla porta USB e subito il pc riconoscerà la nuova periferica e quindi potrete procedere all’invio della AK SENZA fare alcuna installazione sul proprio PC. E’ pertanto utilizzabile con estrema facilità e velocità. Inoltre ci sono altri applicati i facility come illustrato nella brochure allegata. Attualmente pero’ la AK e’ compatibile con le versioni di sistema Operativo Windows: Windows XP. Windows Vista e Windows 7. Dal 30 Aprile 2010  disponibili gli aggiornamenti (ovviamente gratuiti) per poterla utilizzare anche su Macintosh e Linux: le ultime versioni. (eventuali dettagli vi verranno forniti appena rilasciata la nuova versione del software AK).Euro 39,00 + 3 spese di consegna

Le “ArubaKEY”, sono dispositivi completi “all-in-one”, dotati di memoria Flash 1GB, software pre-installato per la Firma Digitale ed altre comode utilità. Le ArubaKEY sono dispositivi di tipo “Human Interface”, pertanto vengono riconosciuti automaticamente dal computer a cui sono collegati e non richiedono l’installazione dei driver di dispositivo l’avvio degli applicativi è direttamente da ArubaKey.

Codice convenzione
E’ stato generato un codice convenzione con il quale l’iscritto potrà accedere al portale per l’acquisto. Il codice convenzione è: CNAPPC1579

Flusso di attivazione

  1. Gli iscritti appartenenti all’Ordine potranno: accedere al portale http://www.pec.it/FirmaDigitale_Convenzioni.aspx, e inserendo il codice convenzione, selezionerà l’Ordine Provinciale di riferimento assegnato gli permetterà di visualizzare la procedura riservata in convenzione per l’acquisto della firma digitale Oppure da http://www.awn.it/AWN/Engine/RAServePG.php/P/129501AWN1000 entrerete direttamente nella pagina di ArubaPec.
  2. Registrazione dell’utente sul portale aruba. (nome, cognome, indirizzo di residenza, cap res., prov. Di res., comune di res., nazione, tel., fax, CF, Sesso, Data di nascita, Comune di nascita, E.mail) e accettazione clausole contrattuali.
  3. Terminata la registrazione, verifica dei dati inseriti. La consegna del kit verrà effettuata dalla segreteria dell’Ordine e pertanto non e’ possibile variare i dati di spedizione del kit.  E’ possibile selezionare il titolo es. Architetto o Paesaggista etc. Mentre è inserito l’Ordine di appartenenza come Terzo Interessato. E’ prevista invece la possibilità di variare i dati per la fatturazione.
  4. In particolare se il cliente ha un secondo o terzo nome deve indicarli tutti come da documento di identità. Il dati del documento inseriti on linee es. passaporto, deve farne una copia da consegnare al momento del ritiro; nel caso di pagamento con bollettino postale o bonifico e’ necessario consegnare al momento del ritiro copia della contabile.
  5. Scelta modalità di pagamento (nel caso di pagamento con carta di credito immediatamente si passerà alla fase di attesa ricezione documentazione in originale e poi  emissione – altrimenti il cliente riceverà e.mail con indicato dove inserire i parametri di avvenuto pagamento ad es. CRO nel caso di bonifico)
  6. Il richiedente riceverà e.mail di conferma d’ordine.
  7. Il cliente registrerà il pagamento alla pagina web http://pagamenti.aruba.it (nel caso in cui non abbia scelto carta di credito: quello e’ immediato) e il kit passerà in emissione.
  8. Aruba invierà e.mail al cliente che il kit e’ stato emesso e che verrà spedito. Pertanto nei giorni successivi l’iscritto potrà recarsi per ritirare il kit presso la segreteria dell’Ordine provinciale.
  9. Al momento del ritiro si effettuerà il de visu (riconoscimento certo del soggetto richiedente) L’iscritto Inoltre e’ necessario che consegnicopia del pagamento e copia documento d’identità come indicato nel modulo di registrazione.
  10. L’iscritto ritirerà il suo kit attivo e funzionante
  1. Assistenza:

Call center: 0575-0505 o via web http://www.pec.it/AreaClienti/ControlPanel.aspx

 

 

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.